CARMENÈRE

           #baccarossa

carmenère vino antonio rigoni

 

 

Superificie vitata aziendale ha. 20 Produzione annua 250.000 bottiglie circa all’anno Di cui Carmenere 5.000 bottiglie circa. Tipo di suolo argilloso-limoso, di tipo alluvionale Pendenza pedecollinare Sistema di allevamento Guyot, inerbito Note Ogni vigneto ha la possibilità di irrigazione programmabile.

Vitigno Carmenere al 100%. Bacca Rossa Indicazione Geografica Tipica (Igt) Zona Chiarano (Tv) Esposizione vigneto Sud Est Superficie vitata 0,5 ha. Densità d’impianto 5.500 ceppi/ha. Resa media per ha. 100 ql/ha. Vendemmia fine Settembre, inizio Ottobre. Tecnica di vinificazione Le uve vengono diraspate e fatte fermentare sulle bucce per circa 10 giorni, a temperatura controllata. Successivamente, si esegue una pressatura soffice. Sul mosto ottenuto vengono aggiunti i lieviti selezionati in precedenza per fermentare in vasche di acciaio inox termo condizionate. Al termine il vino, opportunamente travasato, si lascia affinare, sempre nelle stesse vasche, per circa 4 mesi. Segue l’imbottigliamento, ed un successivo affinamento di 1 mese in bottiglia. Alcol svolto 13,00 % vol. Zuccheri riduttori 6-8 g/l circa Acidità totale 5,20 circa pH 3,45 Estratto secco 28 g/l Analisi sensoriale dal colore rosso rubino intenso con riflessi violacei, si esprime con notevole intensità di profumi: dal peperone verde ai piccoli frutti di bosco. Il gusto è pieno, caldo. Da giovane leggermente erbaceo con gli anni diventa di grande rotondità e con una persistenza aromatica intensa ed estremamente lunga. Vino di straordinaria personalità e longevità. Abbinamenti consigliati Carni rosse e bianche in genere. Anche importanti. E formaggi sia a pasta molle che stagionati. Temperatura di servizio Va servito ad una temperatura di circa 18°C circa.